Curiosità del 12/10/2014

Storia del Brasile: i primi tentativi rivoluzionari

Domenica 12/10/2014 - Le prime rivolte dei brasiliani per ottenere l'indipendenza dal Portogallo e gli scenari politici europei che le favorirono

A partire dal 1760, l'esaurimento progressivo delle riserve auree del Paese causarono i primi attriti tra la colonia e la madrepatria lusitana.

L'impero portoghese era però ormai al declino, e cercava di mantenere l'antico fasto sfruttando sempre più intensamente le colonie.

Nel 1785 per esempio vennero ordinate da parte del Vicerè le chiusure delle manifatture tessili brasiliane che facevano concorrenza alle stoffe inglesi importate dai portoghesi, mentre le pesanti tasse imposte dal governo centrale aumentavano le già forti tensioni sociali.

Alla fine del secolo, le rivolte fino ad allora relativamente contenute, furono alimentate dagli ideali rivoluzionari europei giunti oramai anche in Brasile.

Nel 1733 fu scongiurato un complotto ideato da Joaquim José da Silva Xavier, detto Tiradentes a causa della sua professione di dentista, celebrato oggi come un eroe nazionale.

Nel 1794 e nel 1798 a Salvador de Bahia scoppiarono altre congiure.

Malgrado l'iniziale insuccesso delle rivolte, il Portogallo ormai decisamente indebolito sia militarmente che politicamente, si dimostrò incapace di mantenere il pieno controllo della gigantesca colonia; queste ribellioni si rivelarono così come segni premonitori del distacco dalla madrepatria.

La conquista dell'indipendenza in Brasile fu meno sanguinosa che nel resto del continente latino-americano, grazie a una serie di avvenimenti verificatisi in Europa.

Nel 1807, infatti, un giorno prima che le truppe napoleoniche entrassero a Lisbona, la famiglia imperiale si era imbarcata per il Brasile, portando con sé, nella precipitosa fuga più masserizie che armi.

Il Re portoghese Giovanni Vl fissò la propria corte a Rio de Janeiro e venne così abolito il monopolio mercantile della madrepatria, i porti brasiliani furono aperti alle navi straniere e furono concessi ai mercanti inglesi

numerosi privilegi.

Infine, quando nel 1821 Giovanni VI tornò in Portogallo richiamato dalle Cortes di Lisbona, lasciò la reggenza del Brasile a suo figlio Pedro che, in questo modo, riuscì a ottenere un trono.

Articoli Correlati

Le foreste del Brasile: Matas, Savane e Caatinga - 25/12/2014
Le grandi foreste tropicali del territorio brasiliano sopravvivono anche a brevissima distanza dei grandi centri urbani abitati
Un tempo il litorale atlantico era coperto dalle foreste tropicali, chiamate matas, oggi invece quas...Leggi tutto
L'Ambiente in Brasile, vegetazione e specie animali - 23/12/2014
Nella più vasta foresta del mondo sopravvivono rigogliosamente alcuni straordinari esempi di specie animali e vagatali
Poichè la flora è influenzata dalle caratteristiche del clima, la distribuzione delle varie specie d...Leggi tutto
Il clima in Brasile: una terra tropicale - 21/12/2014
Il celebre clima brasiliano è legato alla grande estensione del territorio, ma resta influenzato dal più tipico delle condizioni meteorologiche tropicali
Nove decimi del territorio brasiliano si trovano a latitudini tropicali. L'Amazzonia è invece carat...Leggi tutto
I grandi fiumi brasiliani - 19/12/2014
L'aspetto fluviale del territorio brasiliano è composto da tre grandi reti idrografiche: Il Rio delle Amazzoni, il Rio Sao Francisco e il Paranà
Le differenze morfologiche del territorio brasiliano si riflettono sull'andamento dei corsi fluviali...Leggi tutto
Morfologia del territorio del Brasile - 17/12/2014
Le mutazioni storico-geografiche avvenute in ere geologiche antichissime hanno inclinato i rilievi verso l'interno
I rilievi brasiliani hanno un aspetto curioso: sembrano infatti voltare le spalle all'oceano: la spi...Leggi tutto

Navigare Facile

  • santos.it - Tutte le informazioni turistiche, le notizie sia storiche che geografiche su Santos, la perla del Brasile
  • america-latina.it - Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
  • viaggiatore.it - Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
  • viaggiosicuro.it - Il sito che offre informazioni e consigli per viaggiare sicuri in Italia e all'estero. Informazioni sulle assicurazioni di viaggio, sui voli in aereo
  • supervacanze.com - Come organizzare le vacanze stabilendo il mezzo di trasporto, dove mangiare e dove alloggiare.

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio