Curiosità del 03/07/2014

Brasilia, l'avveneristica capitale del Brasile

Giovedì 03/07/2014 - Edificata tra il 1956 e il 1960, Brasilia è una città moderna, giovane e piena di vita artistica e culturale

La capitale federale del Paese, Brasilia, è stata costruita negli anni Cinquanta durante il governo del presidente Juscelino Kubitschek, in tempi segnati da grandiose ambizioni urbanistiche, incoraggiate tra l'altro in prima persona dallo stesso capo del governo.

L'idea di costruire dal nulla una nuova capitale nel cuore del Brasile, dove la scarsissima densità della popolazione raggiungeva al massimo i 4 abitanti per chilometro quadrato, nasceva dalla necessità di spostare nell'entroterra il flusso migratorio solitamente diretto verso le città del litorale, per limitare il sovraffollamento delle grandi metropoli e promuovere allo stesso tempo lo sviluppo di un'area economicamente poco sfruttata.

Questo ambizioso progetto era stato accarezzato più volte sin dall'età coloniale ed esplicitamente enunciato nella prima costituzione del 1891, ma l'obiettivo chiave era di affermare il dominio dello Stato centrale sull'immenso territorio brasiliano.

Fu dunque scelto di costruire la nuova capitale nel territorio dello Stato di Goiás, su un altopiano a oltre 1000 metri di altitudine, e dove il 'cerrado', la tipica savana arbustiva, si alterna a tratti di terre erbose.

Una località che offriva la possibilità di sviluppare facilmente nuove vie di comunicazione e i vantaggi di un clima temperato.

Il piano urbanistico, progettato da Lúcio Costa, non lasciava posto all'improvvisazione.

La nuova capitale, costruita a forma di uccello, moderna e futurista, puntava tutto sull'efficienza e la razionalità ed era destinata ad accogliere gran parte degli impiegati e dei funzionari statali.

Il compito di progettare gran parte degli edifici pubblici fu affidato a Oscar Niemeyer, il famoso architetto che in seguito abbellì con le sue opere diverse città europee: tra gli edifici più celebri ricordiamo il ministero degli Affari Esteri (palazzo Itamaraty); il Congresso nazionale e sede del Parlamento, con le sue celebri cupole; la residenza del capo dello Stato, o Palácio da Alvorada, e la cattedrale a forma di corona.

Ad oggi, si stima che l'area urbana di Brasilia conta oltre a 2 milioni e 800 mila abitanti, a cui vanno necessariamente aggiunte le tantissime persone che vivono nelle città-satellite.

Questi nuovi nuclei urbani, sviluppatisi disordinatamente nel corso di questi anni e totalmente ignorati dai turisti, costituiscono in realtà il centro produttivo della capitale e di tutta la regione.

Al contrario delle cittadine che la circondano, la capitale federale è tutelata da una rigidissima legislazione che la protegge dalle conseguenze di un'urbanizzazione sregolata e abusiva.

Le vaste zone non edificabili che isolano Brasilia e ne garantiscono una 'gelida' solitudine, sono un segno chiarissimo della sua diversità.

In effetti la città è talmente particolare da indurre a pensare che chiunque sia nato e cresciuto a Brasilia debba necessariamente vedere il mondo con occhi diversi.

E se durante i primi anni dalla sua costruzione i funzionari statali lasciavano davvero a malincuore le vivaci e brillanti città della costa per trasferirsi nella nuova capitale politica e amministrativa, oggi le cose appaiono totalmente differenti.

Con il tempo infatti numerosi movimenti artistici e culturali hanno movimentato la vita intellettuale di Brasilia: sono nati gruppi musicali, compagnie teatrali e l'università, la quarta del Brasile per numero di studenti, gode di grandissimo prestigio.

In questo scenario ipermoderno si sono inoltre sviluppate diverse comunità religiose che fanno ormai parte integrante della vita culturale di Brasilia.

La più nota di esse è la Vale do Amanhecer, una comunità che si è stabilita a circa trenta chilometri dalla capitale.

Inclusa tra i beni del Patrimonio Mondiale Unesco, fra i monumenti più celebri della capitale brasiliana citiamo la Cattedrale, originalissima per la sua struttura formata da 16 colonne ricurve e suggestive vetrate multicolore, magica come il Santuario Don Bosco con le sue 80 colonne in cemento che ricreano il cielo con le vetrate che completano il luogo sacro.

Altri simboli di Brasilia sono l'essenziale Pantheon, la Torre Televisiva, l'ipermoderno Museo Nazionale, i tantissimi centri commerciali ed i locali che conferiscono a Brasilia anche il ruolo di capitale dello shopping e della mondanità.

Articoli Correlati

Le foreste del Brasile: Matas, Savane e Caatinga - 25/12/2014
Le grandi foreste tropicali del territorio brasiliano sopravvivono anche a brevissima distanza dei grandi centri urbani abitati
Un tempo il litorale atlantico era coperto dalle foreste tropicali, chiamate matas, oggi invece quas...Leggi tutto
L'Ambiente in Brasile, vegetazione e specie animali - 23/12/2014
Nella più vasta foresta del mondo sopravvivono rigogliosamente alcuni straordinari esempi di specie animali e vagatali
Poichè la flora è influenzata dalle caratteristiche del clima, la distribuzione delle varie specie d...Leggi tutto
Il clima in Brasile: una terra tropicale - 21/12/2014
Il celebre clima brasiliano è legato alla grande estensione del territorio, ma resta influenzato dal più tipico delle condizioni meteorologiche tropicali
Nove decimi del territorio brasiliano si trovano a latitudini tropicali. L'Amazzonia è invece carat...Leggi tutto
I grandi fiumi brasiliani - 19/12/2014
L'aspetto fluviale del territorio brasiliano è composto da tre grandi reti idrografiche: Il Rio delle Amazzoni, il Rio Sao Francisco e il Paranà
Le differenze morfologiche del territorio brasiliano si riflettono sull'andamento dei corsi fluviali...Leggi tutto
Morfologia del territorio del Brasile - 17/12/2014
Le mutazioni storico-geografiche avvenute in ere geologiche antichissime hanno inclinato i rilievi verso l'interno
I rilievi brasiliani hanno un aspetto curioso: sembrano infatti voltare le spalle all'oceano: la spi...Leggi tutto

Navigare Facile

  • santos.it - Tutte le informazioni turistiche, le notizie sia storiche che geografiche su Santos, la perla del Brasile
  • america-latina.it - Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
  • viaggiatore.it - Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
  • viaggiosicuro.it - Il sito che offre informazioni e consigli per viaggiare sicuri in Italia e all'estero. Informazioni sulle assicurazioni di viaggio, sui voli in aereo
  • supervacanze.com - Come organizzare le vacanze stabilendo il mezzo di trasporto, dove mangiare e dove alloggiare.

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio