Curiosità del 22/10/2014

Storia del Brasile: la dittatura dei Coroneis

Mercoledì 22/10/2014 - I primi anni della Repubblica brasiliani furono caratterizzati dallo strapotere dei vecchi colonnelli dell'esercito su un popolo bisognoso e sottomesso

La nuova Costituzione repubblicana nata dopo l'esilio dell'Imperatore Pietro II avvenuta nel 1889, diede vita a uno Stato federale presidenziale, formato da ventisei Stati, successivamente nel 1960 si è aggiunto il Distretto Federale di Brasilia, ciascuno dotato di un governo e di un'assemblea elettiva.

Nei suoi primi anni di vita la Repubblica si ispirò a principi innovatori, come traspare dal motto che ancora oggi campeggia sulla bandiera nazionale: 'Ordine e progresso'.

Ben presto però essa si trasformò in una ristretta oligarchia, dove il potere si basava sui cosiddetto sistema dei 'café com leite', un meccanismo che assicurava l'alternarsi alla presidenza di un rappresentante dello Stato di San Paolo, dove si trovavano le grandi piantagioni di caffè, con un rappresentante dello Stato del Minas Gerais, terra di grandi allevamenti.

Pur passando da un regime monarchico a uno repubblicano, il Brasile non riusciva comunque a emanciparsi completamente dalla vecchia cultura colonialista.

Sul piano economico, alla coltivazione del caffè si aggiunsero altri cicli agricoli che rafforzarono il potere dei grandi proprietari terrieri.

In Amazzonia, lo sfruttamento degli alberi di Hevea per estrarne il caucciù assicuro a tutta l'area solamente un'effimera prosperità, mentre le piantagioni di cacao apportarono una certa agiatezza allo Stato di Bahia.

I grandi latifondisti soprannominati 'coroneis', i colonnelli, dal grado che coprivano nell'esercito, tenevano nelle proprie mani le redini dell'intero sistema politico e amministrativo del paese, e lo esercitavano come monarchi assoluti su una classe contadina povera e bisognosa.

Le elezioni, da cui erano esclusi gli analfabeti, ovvero la grande maggioranza della popolazione, erano palesemente controllate.

Le classi sociali più povere opponevano allo strapotere dei colonnelli, particolarmente radicato nell'area del Nordeste, forme di misticismo religioso: sorsero così numerose comunità messianiche che accoglievano decine di migliaia di contadini diseredati.

Un'altra forma di rivolta era il brigantaggio, i cui capi divennero eroi popolari nonostante le violenze e gli eccessi, come Lampiao le cui grandi imprese vengono ricordate ancora oggi.

Ciò nonostante, malgrado gli ostacoli nella Repubblica oligarchica e conservatrice crescevano forti ideali di cambiamento.

Nei primi decenni del 20esimo secolo infatti, una nuova fase di industrializzazione interessò le regioni a Sud-Est del Paese, in particolare gli Stati di Rio de Janeiro e di San Paolo.

Nacquero in questo modo alcune industrie metallurgiche, seguite più tardi da filiali di imprese straniere per l'assemblaggio delle automobili, mentre si sviluppava un'importante attività tessile, e in questo stesso periodo, un importante incremento demografico che portò la popolazione dai 14 milioni registrati nel 1890 ai 35 milioni del 1930, favorendo in questo modo una rapida urbanizzazione.

Le nuove classi sociali urbane contestavano duramente la Repubblica, appannaggio esclusivamente dei grandi proprietari terrieri.

Grossi scioperi operai, spesso di ispírazíone anarchica, movimentate lotte politiche, continue rivolte degli ufficiali e la marcia di un'armata rivoluzonaria, la 'colonna Prestes', attraversò tutto il Paese testimonando il diffuso malcontento.

Articoli Correlati

Le foreste del Brasile: Matas, Savane e Caatinga - 25/12/2014
Le grandi foreste tropicali del territorio brasiliano sopravvivono anche a brevissima distanza dei grandi centri urbani abitati
Un tempo il litorale atlantico era coperto dalle foreste tropicali, chiamate matas, oggi invece quas...Leggi tutto
L'Ambiente in Brasile, vegetazione e specie animali - 23/12/2014
Nella più vasta foresta del mondo sopravvivono rigogliosamente alcuni straordinari esempi di specie animali e vagatali
Poichè la flora è influenzata dalle caratteristiche del clima, la distribuzione delle varie specie d...Leggi tutto
Il clima in Brasile: una terra tropicale - 21/12/2014
Il celebre clima brasiliano è legato alla grande estensione del territorio, ma resta influenzato dal più tipico delle condizioni meteorologiche tropicali
Nove decimi del territorio brasiliano si trovano a latitudini tropicali. L'Amazzonia è invece carat...Leggi tutto
I grandi fiumi brasiliani - 19/12/2014
L'aspetto fluviale del territorio brasiliano è composto da tre grandi reti idrografiche: Il Rio delle Amazzoni, il Rio Sao Francisco e il Paranà
Le differenze morfologiche del territorio brasiliano si riflettono sull'andamento dei corsi fluviali...Leggi tutto
Morfologia del territorio del Brasile - 17/12/2014
Le mutazioni storico-geografiche avvenute in ere geologiche antichissime hanno inclinato i rilievi verso l'interno
I rilievi brasiliani hanno un aspetto curioso: sembrano infatti voltare le spalle all'oceano: la spi...Leggi tutto

Navigare Facile

  • santos.it - Tutte le informazioni turistiche, le notizie sia storiche che geografiche su Santos, la perla del Brasile
  • america-latina.it - Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
  • viaggiatore.it - Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
  • viaggiosicuro.it - Il sito che offre informazioni e consigli per viaggiare sicuri in Italia e all'estero. Informazioni sulle assicurazioni di viaggio, sui voli in aereo
  • supervacanze.com - Come organizzare le vacanze stabilendo il mezzo di trasporto, dove mangiare e dove alloggiare.

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio