Curiosità del 26/09/2014

Religioni in Brasile: l'Ebraismo

Venerdì 26/09/2014 - La religione ebrea nella storia e nello sviluppo commerciale del Brasile

La spedizione di Cabral del 1500 annoverava fra i suoi membri alcuni ebrei esperti nell'arte della navigazione ed ebreo sembra che fosse il medico Mestre Joao che tracciò una delle mappe delle nuove terre inviata al re Portoghese Manuel I, e l'interprete Gaspar da Gama.

Gli ebrei furono tra i primi a comprendere e a sfruttare le enormi opportunità offerte da quei territori.

Sin dal 1502, infatti, un nucleo di mercanti ebrei di Lisbona, guidati da Fernando De Noronha, cristiano, recentemente convertitosi dal giudaismo, chiesero al re il permesso di esplorare la colonia e di formare a proprie spese una società autorizzata a sviluppare i traffici commerciali. L'autorizzazione, sottoscritta l'anno successivo, era limitata a soli tre anni di attività, ma fu rinnovata con qualche modifica fino al 1515; i commerci consentiti riguardavano soprattutto le esportazioni del brazil che venne anche chiamato 'Madeira judaica', il legno degli ebrei.

Gli storici hanno avanzato Pipotcsi che Fernando de Noronha in realtà volesse facilitare l'esodo dal Portogallo degli ebrei, che costituivano sempre la maggioranza nelle spediziioni: ogni anno una flotta di sei navi doveva essere inviata nella colonia per lo sfruttamento delle coste lungo una fascia di 300 leghe, l'esplorazione e la fondazione di postazioni commerciali fortificate.

Gli ebrei portoghesi erano attratti dal Brasile, dove dimostrarono di essere abili colonizzatori. Forti dell'esperienza nell'industria dello zucchero acquisita nelle isole di Madeira e Sao Tomé, importarono da lì la canna da zucchero nella nuova colonia e stabilirono buone relazioni con gli indigeni imparandone la lingua e accettandone i costumi: alla fine del sedicesimo secolo possedevano circa duecento zuccherifici.

La comunità ebraica brasiliana a metà del sedicesimo secolo prosperava numericamente grazie anche a un flusso costante di immigrazione, mantenendo forte l'identificazione etnica sostenuta dalla libertà di culto, rifiutando l'assimilazione.

La situazione, tuttavia, cominciò a deteriorarsi con il divieto, del 1567, di immigrazione di ebrei convertiti provenienti dal Portogallo, per peggiorare decisamente alla fine del secolo, quando entrarono in scena rappresentanti dell'lnquisizione portoghese.

Le comunità ebraiche brasiliane si spostarono allora dalle aree del Nord-Est specialmente verso la regione di San Paolo, che era la parte più liberale della colonia, mentre le correnti di emigrazione ebrea dal Portogallo si dirigevano verso i paesi dell'Europa occidentale, specialrnerite verso l'Olanda, dove regnava una maggiore tolleranza religiosa.

La fondazione di una colonia portoghese nel Pernambuco, la regione Nord-Est resa prospera dalla coltivazione della canna da zucchero, fu subito vista dagli ebrei come una nuova opportunità per installare zuccherifici.

La Nuova Olanda fu popolata essenzialmente da rifugiati portoghesi, spagnoli e francesi, che assunsero progressivamente il controllo della vita della colonia.

Si ricorda, ad esempio, che la strada principale di Recife era nota come mados Jiidcus, la strada degli ebrei, cosi come il lungomare, il cais dos Judeus.

Del resto la comunità ebraica della città, composta da oltre 1500 persone, era più numerosa di quella di Amsterdam.

La comunità ebraica era destinata a sgretolarsi sotto i colpi degli eventi bellici.

Già verso la fine del dominio olandese, circa metà degli ebrei aveva lasciato il Pernambuco per far ritorno in Olanda, ma, quando nel 1654 le forze portoghesi riconquistarono il territorio, la maggior parte di coloro che erano rimasti emigrarono nei Caraibi dove cominciarono a produrre zucchero.

Fu grazie ai questi ebrei che l'America centrale e i Caraibi giunsero a dominare il commercio dello zucchero, una volta esclusività del Brasile.

Le persecuzioni degli ebrei sempre piu pesanti in Portogallo, in modo particolare dopo il 1683, incrementarono il numero di ?nuovi cristiani? che emigravano in Brasile.

La prima metà del diciottesimo secolo fu per gli ebrei brasiliani il periodo più nero della loro storia coloniale: divenuti con il tempo il gruppo più ricco per l'avvedutezza nei commerci e nella gestione delle risorse d'oro e di diamanti, subirono anche qui dure persecuzioni da parte dell'Inquisizione che aveva raggiunto il culmine della sua potenza estendendosi dal Portogallo al Brasile, dove una condanna divenne presto la via più semplice per l'espropriazione dei beni.

Abolita l'Inquisizione in Portogallo nel 1759, la comunità ebraica brasiliana recuperò il precedente benessere.

Subito dopo la proclamazione della libertà di religione, decretata ufficialmente nel 1810, giunse in Amazzonia il primo gruppo di ebrei spagnoli, i sefarditi, mentre la prima sinagoga, Shaar ha-Shamayim, fu fondata a Bclém nel 1828.

Verso la fine del secolo poi, cominciarono ad arrivare ebrei provenienti da Grecia, Turchia, Libano, Palestina, Polonia e soprattutto Russia.

Articoli Correlati

Le foreste del Brasile: Matas, Savane e Caatinga - 25/12/2014
Le grandi foreste tropicali del territorio brasiliano sopravvivono anche a brevissima distanza dei grandi centri urbani abitati
Un tempo il litorale atlantico era coperto dalle foreste tropicali, chiamate matas, oggi invece quas...Leggi tutto
L'Ambiente in Brasile, vegetazione e specie animali - 23/12/2014
Nella più vasta foresta del mondo sopravvivono rigogliosamente alcuni straordinari esempi di specie animali e vagatali
Poichè la flora è influenzata dalle caratteristiche del clima, la distribuzione delle varie specie d...Leggi tutto
Il clima in Brasile: una terra tropicale - 21/12/2014
Il celebre clima brasiliano è legato alla grande estensione del territorio, ma resta influenzato dal più tipico delle condizioni meteorologiche tropicali
Nove decimi del territorio brasiliano si trovano a latitudini tropicali. L'Amazzonia è invece carat...Leggi tutto
I grandi fiumi brasiliani - 19/12/2014
L'aspetto fluviale del territorio brasiliano è composto da tre grandi reti idrografiche: Il Rio delle Amazzoni, il Rio Sao Francisco e il Paranà
Le differenze morfologiche del territorio brasiliano si riflettono sull'andamento dei corsi fluviali...Leggi tutto
Morfologia del territorio del Brasile - 17/12/2014
Le mutazioni storico-geografiche avvenute in ere geologiche antichissime hanno inclinato i rilievi verso l'interno
I rilievi brasiliani hanno un aspetto curioso: sembrano infatti voltare le spalle all'oceano: la spi...Leggi tutto

Navigare Facile

  • santos.it - Tutte le informazioni turistiche, le notizie sia storiche che geografiche su Santos, la perla del Brasile
  • america-latina.it - Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
  • viaggiatore.it - Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
  • viaggiosicuro.it - Il sito che offre informazioni e consigli per viaggiare sicuri in Italia e all'estero. Informazioni sulle assicurazioni di viaggio, sui voli in aereo
  • supervacanze.com - Come organizzare le vacanze stabilendo il mezzo di trasporto, dove mangiare e dove alloggiare.

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio