Curiosità del 21/05/2014

L'Amazzonia, una meraviglia naturale

Mercoledì 21/05/2014 - Una sterminata riserva naturale nel Nord del Brasile

La regione geografica dell'Amazzonia che si estende per circa sette milioni di chilometri quadrati, gran parte dei quali compresi nel territorio brasiliano, percorre tutto il bacino del Rio delle Amazzoni e occupa circa 2/3 della superficie totale del paese.

Una sterminata riserva naturale senza eguali al mondo, è questo il primo pensiero che abbiamo dell'Amazzonia che deve la sua esistenza alla presenza di un fiume dal corso maestoso.

Addentrandosi all'interno della foresta amazzonica si corre il rischiuo di perdere la nozione del tempo: la vegetazione, tra piante e liane sembrano infinite, e i suoi suoni di cui si ignora la provenienza sembrano esibire l'incredibile forza e potenza della natura.

Come noto la densità di popolazione in queste enormi terre è davvero minima e superiore solamente ai due poli: ciò dipende da fattori di natura storica e geografica.

L'approdo dei popoli europei causò guerre, malattie e schiavitù, e la conseguente dispersione degli abitanti indigeni, che secondo gli studi erano davvero numerosi soprattutto lungo le rive dei fiumi.

D'altro canto, i colonizzatori si trovaro dinnanzi alla difficoltà di insediamento in un territorio dalle condizioni climatiche davvero proibitive che gli valse l'appellativo di 'inferno verde'.

Così ancora oggi l'Amazzonia ha conservato i tratti di territorio primitivo e in gran parte inesplorato, che racchiude in sè innumerevoli segreti e misteriose specie animali e vegetali tuttora sconosciute.

Il fragile ecosistema di questa straordinaria meraviglia della Natura però è sotto il continuo pericolo dello sconsiderato intervento dell'uomo: negli ultimi anni infatti si sta registrando un rapido e purtroppo costante degrado che rischi di minare gli equilibri climatici e biologici della regione ma anche e soprattutto l'esistenza delle popolazioni indigene.

Queste forme sconsiderate di distruzione hanno preso forma diversa negli anni, compresa la devastazione della foresta amazzonica che procede a ritmi sempre maggiori e rischia seriamente di inaridire definitivamente il suolo.

L'anima della regione, i fiumi del bacino amazzonico, furono esplorati ben prima di essere immortalati sulle carte geografiche: la ricerca della mitologica Eldorado infatti spinse gli esploratori spagnoli nel XVI secolo alla navigazione di queste vie fluviali fino a giungere in questo enorme fiume difeso da impavide donne guerriere, ed è per questo, sull'onda della mitologia che fu ribattezzato Rio delle Amazzoni.

La prima ricognizione completa e credibile di questo territorio fu compiuta però solamente nel XVIII secolo da una spedizione di gesuiti che quì fondarono alcune missioni e tracciarono le prime mappe geografiche successivamente perfezionate dalle più ricche spedizioni commerciali e scientifiche, che già allora lanciarono i primi allarmi sul pericolo di un disastro ecologico in quelle zone.

La storia dell'Amazzonia visse uno scossone negli anni sessanta, quando il governo militare lancio l'ambizioso programma di valorizzazione della foresta amazzonica che portò alla ricerca di terre coltivabili e la costruzione di grandi strade per favorirne la comunicazione, ma che portarono purtroppo solamente allo sfruttamento degli abitanti indigeni.

Da allora quindi l'Amazzonia vive in una continua fase di sconvoglimento: sono stati avviati grandi allevamenti, costruiti aeroporti e piste di atterraggio , fondate colonie agricole, ma soprattutto dopo la scoperta di enormi ricchezze presenti nel sottosuolo si è dato inizio ad un intenso sfruttamento minerario.

Questi continui sconvolgimenti geografici sono visuti con particolare sgomento dalla popolazione locale: gli 'indios' nonostante godano di protezione dal governo vengono minacciati dalla continua invasione e distruzione della loro terra; mentre i 'caboclos', meticci nati dall'unione tra bianchi e indios che vivono da decenni lungo le rive del fiume vedono in pericolo i propri terreni agricoli un tempo fertili.

Articoli Correlati

Le foreste del Brasile: Matas, Savane e Caatinga - 25/12/2014
Le grandi foreste tropicali del territorio brasiliano sopravvivono anche a brevissima distanza dei grandi centri urbani abitati
Un tempo il litorale atlantico era coperto dalle foreste tropicali, chiamate matas, oggi invece quas...Leggi tutto
L'Ambiente in Brasile, vegetazione e specie animali - 23/12/2014
Nella più vasta foresta del mondo sopravvivono rigogliosamente alcuni straordinari esempi di specie animali e vagatali
Poichè la flora è influenzata dalle caratteristiche del clima, la distribuzione delle varie specie d...Leggi tutto
Il clima in Brasile: una terra tropicale - 21/12/2014
Il celebre clima brasiliano è legato alla grande estensione del territorio, ma resta influenzato dal più tipico delle condizioni meteorologiche tropicali
Nove decimi del territorio brasiliano si trovano a latitudini tropicali. L'Amazzonia è invece carat...Leggi tutto
I grandi fiumi brasiliani - 19/12/2014
L'aspetto fluviale del territorio brasiliano è composto da tre grandi reti idrografiche: Il Rio delle Amazzoni, il Rio Sao Francisco e il Paranà
Le differenze morfologiche del territorio brasiliano si riflettono sull'andamento dei corsi fluviali...Leggi tutto
Morfologia del territorio del Brasile - 17/12/2014
Le mutazioni storico-geografiche avvenute in ere geologiche antichissime hanno inclinato i rilievi verso l'interno
I rilievi brasiliani hanno un aspetto curioso: sembrano infatti voltare le spalle all'oceano: la spi...Leggi tutto

Navigare Facile

  • santos.it - Tutte le informazioni turistiche, le notizie sia storiche che geografiche su Santos, la perla del Brasile
  • america-latina.it - Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
  • viaggiatore.it - Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
  • viaggiosicuro.it - Il sito che offre informazioni e consigli per viaggiare sicuri in Italia e all'estero. Informazioni sulle assicurazioni di viaggio, sui voli in aereo
  • supervacanze.com - Come organizzare le vacanze stabilendo il mezzo di trasporto, dove mangiare e dove alloggiare.

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio